I NOSTRI CORSI

CONTATTACI : SIAMO A DISPOSIZIONE PER CREARE IL PERCORSO FORMATIVO ADATTO A TE

 CORSO DI ALFABETIZZAZIONE ALLE TECNICHE DI PRIMO SOCCORSO.

RIFERIMENTI NORMATIVI
Artt. 37-45 D. Lgs 81/08 e s.m.i. e D.M. 388/03

DESTINATARI
Tutti i lavoratori incaricati di gestire le procedure di primo soccorso.

PRESENTAZIONE
Il corso ha l’obiettivo di fornire le conoscenze necessarie a ricoprire l’incarico di Addetto al Primo Soccorso. La normativa classifica le aziende in tre gruppi: A, B e C in base ai quali la legge definisce il monte ore da frequentare.
Classificazione delle aziende:
• Gruppo “A”: le aziende o unità produttive che, tra gli altri requisiti, hanno più di cinque lavoratori appartenenti ai gruppi tariffari INAIL con indice infortunistico di inabilità permanente superiore a quattro;
• Gruppo “B”: le aziende o unità produttive con tre o più lavoratori che non rientrano nel gruppo A;
• Gruppo “C”: le aziende o unità produttive con meno di tre lavoratori che non rientrano nel gruppo A.

AGGIORNAMENTO
Ogni 3 anni con durata di 4 ore per le aziende Gruppo B/C e 6 ore per le aziende Gruppo A.

DURATA E QUOTE DI ISCRIZIONE

GRUPPO B/C 12 ORE - 140 EURO + IVA

GRUPPO A    16 ORE - 180 EURO + IVA

GRUPPO B/C  4  ORE - 80 EURO + IVA

GRUPPO A     6  ORE - 100 EURO + IVA

Ricordiamo che il datore di lavoro può ricoprire il ruolo di Addetto al Primo Soccorso nelle imprese o unità produttive fino a 5 lavoratori (art. 34 D. Lgs 81/08).

Per ulteriori informazioni, sanitas.ecm@gmail.com

 

CORSO PREVENZIONE INCENDI.

 

RIFERIMENTI NORMATIVI
Artt. 37-46 D. Lgs 81/08 e e Allegato IX D.M. 10/03/1998

DESTINATARI
Tutti i lavoratori incaricati di gestire le procedure di prevenzione incendi.

PRESENTAZIONE
Il corso ha l’obiettivo di fornire le conoscenze teoriche e pratiche necessarie a ricoprire l’incarico di Addetto alla Prevenzione Incendi. La normativa classifica le aziende in relazione alla tipologia di attività e al livello di rischio di incendio, nonché agli specifici compiti affidati ai lavoratori.
Classificazione delle attività in base ai livelli di rischio: basso, medio ed elevato.

AGGIORNAMENTO
Non è ancora stato emanato uno specifico Decreto che disciplini la durata e la periodicità di tale aggiornamento. Il Dipartimento dei Vigili del Fuoco del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile-Direzione Generale per la Formazione ha reso nota una circolare (circolare prot. 12653 del 23/02/2011) secondo la quale gli aggiornamenti vanno effettuati ogni 3 anni con durata di 2 ore per il rischio basso, 5 ore per il rischio medio e 8 ore per il rischio elevato.

DURATA E QUOTE DI ISCRIZIONE

RISCHIO BASSO - 4 ORE - 90 EURO + IVA

RISCHIO MEDIO - 8 ORE - 130 EURO + IVA

RISCHIO BASSO AGGIORNAMENTO - 2 ORE - 70 EURO + IVA

RISCHIO MEDIO AGGIORNAMENTO - 5 ORE - 100 EURO + IVA

Ricorda che il datore di lavoro può ricoprire il ruolo di Addetto alla Prevenzione Incendi nelle imprese o unità produttive fino a 5 lavoratori (art. 34 D. Lgs 81/08).

 

Per ulteriori informazioni, scrivete a sanitas.ecm@gmail.com

SAI SALVARE UNA VITA ?

RCP, pronto soccorso e trattamento delle emergenze cardiovascolari nel mondo

La American Heart Association (AHA) pubblica le Linee guida per la rianimazione cardiopolmonare (RCP) e il trattamento delle emergenze cardiovascolari (ECC) scientifiche, che sono la base dei protocolli salvavita utilizzati dagli operatori sanitari, dalle aziende e dagli ospedali degli Stati Uniti e di tutto il mondo.

La vita ecco perché

 

Alla AHA, crediamo che tutti meritino di vivere più sani e più a lungo. Per farlo dobbiamo essere sani, di cuore e di mente. Perché è nel cuore che i momenti della vita si sentono di più ed è nella mente che questi momenti diventano ricordi. Ecco perché la nostra missione è garantire una salute migliore per il cuore e il cervello. Insieme ai nostri volontari e partner, avremo un impatto straordinario: adulti più sani. Bambini più attivi. Superstiti più forti. È la vita, ecco perché.

Insieme, salviamo delle vite

La AHA è in partnership con organizzazioni leader del settore cardiaco e della sanità di tutto il mondo per radunare e rivedere le conoscenze scientifiche sulla rianimazione e pubblicare le Linee guida AHA per RCP ed ECC, che stanno alla base dei prodotti che danno concretezza a quelle conoscenze scientifiche salvavita.

FONTE ARTICOLO AHA.

Preparare al primo intervento in emergenza tutti gli operatori non sanitari che, per la stessa natura del loro lavoro, più frequentemente possono essere i primi testimoni di eventi sanitari critici: agenti di polizia di Stato e Urbana, vigili del fuoco, lavoratori di grandi complessi commerciali e industriali, operatori di impianti sportivi e accompagnatori di atleti, operatori – militari e non – dei servizi di protezione civile e delle capitanerie di porto, lavoratori dei servizi di trasporto pubblico e privato, personale docente e non docente delle scuole pubbliche e private, ecc.;

 

Sfruttare efficacemente i tempi di attesa del soccorso avanzato per ridurre i rischi di aggravamento dello stato clinico;

 

Prevenire, all’interno della comunità, il rischio di decesso legato ad eventi sanitari acuti gravi e improvvisi;

 

Favorire il miglioramento delle condizioni cliniche delle vittime di eventi sanitari critici.